PC, Turchia: Salutiamo la volontà espressa in Gran Bretagna

Il referendum avuto luogo in Gran Bretagna relativo alla continuazione dell’adesione all’UE ha dato come risultato l’”uscita” per lo più derivante dalla preferenza delle classi povere.

Partito Comunista, Turchia saluta questa decisione sorta in Gran Bretagna

PC, Turchia saluta questa volontà in quanto sta conducendo una campagna contro l’UE e l’adesione della Turchia ad essa. Come unione imperialista, l’UE non ha nulla a che fare con gli interessi della classe operaia.

PC, Turchia saluta questa volontà perché la crisi dell’Unione Europea lascia il posto a nuove opportunità nella lotta contro la classe dei capitalisti, che ha perseguito sistematicamente i suoi attacchi contro la classe operaia basandosi sull’Unione per anni.

PC, Turchia saluta questa volontà, perché il mito dell’Unione Europea, che è stato promosso come un processo di integrazione irrevocabile per anni, ha preso un duro colpo.

PC, Turchia saluta questa volontà, perché ora sarà più difficile per le classi capitaliste persuadere o reprimere il loro popolo, passando la patata bollente alle normative e regolamenti UE quando si tratta di realizzare le loro politiche anti-lavoro e anti-democratiche.

PC, Turchia saluta questa volontà, perché la propaganda demagogica della stessa UE nel promuoversi come libera e difensore dei diritti umani, nascondendo la sua responsabilità fondamentale per il sorgere del razzismo e la crisi degli immigrati, non ha avuto successo.

PC, Turchia saluta questa volontà, perché le forze rivoluzionarie in Europa non hanno lasciato la posizione anti-UE al monopolio di alcune forze nazionaliste, razziste e reazionarie durante la campagna referendaria in Gran Bretagna.

PC, Turchia saluta questa volontà, e mentre pronuncia la sua solidarietà con le forze che difendono gli interessi delle classi lavoratrici in Gran Bretagna, ribadisce che il rafforzamento della linea politica indipendente della classe operaia deve guadagnare ancora più significato nel prossimo periodo.

Poiché nessuna trasformazione è avvenuta nel carattere della classe dominante in Gran Bretagna, né le condizioni della classe operaia britannica sono migliorate con il referendum.

Il capitalismo non ha nulla da promettere o offrire alla classe operaia. Questo significa che né alcun elemento del sistema imperialista né un singolo Stato capitalista possono svolgere un ruolo costruttivo nel corso della storia.

Per quanto riguarda la classe lavoratrice in Gran Bretagna e nel resto del mondo, il capitalismo britannico è un sistema che deve esser abolito, sia dentro che fuori l’Unione Europea. E’ un dovere lottare contro ogni sorta di illusione e distorsione per quanto riguarda i risultati dell’uscita.

Se la classe operaia europea, in particolare la classe operaia inglese, non riesce a cogliere l’opportunità di organizzare e creare un nuovo impulso alla lotta, l’aggravarsi della crisi dell’UE può provocare effetti devastanti. Per questo motivo, il PC Turchia è del parere che il movimento operaio internazionale dovrà esser ancora più vigile contro la ricerca di una soluzione all’interno del sistema.

Sollevare la lotta rivoluzionaria contro l’imperialista UE!

Abbasso la dittatura della borghesia!

Abbasso il nazionalismo e il razzismo!

Viva il socialismo!

Partito Comunista, Turchia (membro della Iniziativa dei Partiti Comunisti e Operai d’Europa)

PC, Turchia: Salutiamo la volontà espressa in Gran Bretagnaultima modifica: 2016-06-26T11:32:36+00:00da dalai87
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento