Benritrombati nel 2011!

La disoccupazione in italia è del 8.7 %, con una stima della disoccupazione reale che supera il 10% , il 28.9% dei giovani è senza lavoro, gli occupati sono per la maggior parte precari (il 30% degli occupati) con salari che non corrispondono al “necessario per vivere” e con una conseguente futura pensione al di sotto dell’attuale pensione sociale per 1/5 degli italiani lavoratori oggi, nell’attuale biennio la crescita salariale mondiale è dimezzata e le ricchezze sono sempre in meno mani, in Italia il 45% della ricchezza nazionale è in mano al 10% delle famiglie… questo vuol dire che il solo 10%(le stesse famiglie che possiedono il potere politico, suddivisi in centrodestra e centrosinistra) possiede quasi quanto il restante 90%, nel dettaglio delle 24.905.042 famiglie italiane [al 31 dicembre 2009, fonte Istat], ce ne sono 2 milioni, 490 mila e 504 che se la spassano, possedendo oltre il 45% dei 9 miliardi e mezzo di euro cui assomma la ricchezza lorda di tutte le famiglie messe insieme, e oltre 12 milioni (12.452.521) che se la vedono male, dovendo spartirsi un misero 10%, ci sono quindi 10 famiglie su 100 che hanno in media un milione e mezzo di euro a testa e 50 famiglie su 100 che non arrivano a 70 mila. Di più, queste ultime hanno un reddito medio familiare annuo di 8.019,30€ contro i quasi 200 mila euro delle 10 famiglie vip. Il 7% della popolazione italiana vive sotto la soglia di povertà, sono 1.756.000 i ragazzi sotto i 18 anni che vivono in povertà di cui 649 mila in povertà assoluta (incapacità di acquisto da parte delle famiglie dei “beni essenziali per il conseguimento di uno standard di vita minimamente accettabile), nello scorso anno circa 600.000 lavoratori sono stati derubati di 7.000 euro a testa a causa della cassaintegrazione aumentata del 250%, cosa accadrà a questi lavoratori quando finirà la cassa integrazione? E quanti saranno i precari a cui non sarà rinnovato il contratto in questo anno? I diritti e salari vengono sempre più contratti al servizio del mercato e del profitto padronale, partendo fra l’altro da una base che pone l’Italia in coda tra i paesi dell’Ocse per quanto riguarda il salario medio, le tasse sul lavoro dipendente tra le più alte in Europa e migliaia di lavoratori muoiono sul posto di lavoro.  La sanità e l’istruzione vengono privatizzati, come anche servizi naturali vedi l’acqua, innalzando in questo modo i costi per chi usufruisce e selezionando di conseguenza l’accesso a questi servizi e beni. In tutto questo l’Italia spende 51 miliardi per la guerra in afghanistan e 15 miliardi per l’acquisto degli F-35 che serviranno per bombardare ed uccidere popoli e culture per fini economici (di quel 10% di cui sopra!)… Credete davvero che l’Algeria, la Tunisia, la Grecia, il Portogallo,ecc… siano così distanti dall’Italia?

” I filosofi hanno soltanto interpretato il mondo in diverse maniere, ma ciò che conta è trasformarlo “
K.Marx XI Tesi su Feuerbach   

Mario Monicelli.
Benritrombati nel 2011!ultima modifica: 2011-01-03T22:44:00+01:00da dalai87
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Benritrombati nel 2011!

  1. certamente non sono distanti da noi Tunisia, Algeria ecc. Non so come andrà a finire, ma sul momento non va bene e credo che tutti quanti siamo in pericolo in questa società in cui si è fatto prevalere l’egoismo individuale alla berlusconi, o stupidamente razzista e subculturale come quello della Lega.
    Ciao, buona settimana

Lascia un commento