Champagne sinistrato… offre a rappresentanza Draghi.

sss.jpgDall’Unione Europea sono già arrivati nuovi diktat da aggiungere agli impegni già sottoscritti dal governo Berlusconi e controfirmati da Natolitano…

“Stimiamo che nel contesto dell’attuale situazione economica la programmata strategia di bilancio non assicura il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013”. Quindi, scrive Bruxelles, “misure aggiuntive saranno necessarie per raggiungere gli obiettivi fissati per il 2012 e il 2013”.

Chi meglio di un governo neo-nominato che sa storicamente garantire coesione sociale (lo diceva ieri Colaninno a Matrix, che il centrosinistra ha già dimostrato di saper portare avanti queste politiche garantendo la coesione sociale) con l’asservimento della Cgil, può rispettare tali impegni a nome del capitalismo imperialista? Il dibattito parlamentare (spoglio di qualunque sovranità) si rinchiude nel chi deve servire gli interessi del mercato, che non sono altro che quei monopoli euroatlantici che dominano Wall Street e la Bce. Adesso però dovranno uscire allo scoperto partiti e sindacati che hanno indossato la maschera dell’antiberlusconismo, e chi è subalterno ad essi. Sinceramente chi ha dominato fino a ieri in Italia continuerà a dominare pure oggi ed in futuro, con o senza Berlusconi che è stato il cavallo di troia in tutti questi anni, ormai troppo usurato e non in grado di portare avanti i loro programmi.(lo dico ormai da un anno questo e ieri ne è stata la dimostrazione)

Noi sinceri e veri comunisti non dimentichiamo quelli del Britannia, i governi Amato, Dini, D’Alema e Prodi, con l’attacco allo stato sociale, l’abolizione della scala mobile (iniziata da Craxi-Natolitano), l’attacco alle pensioni del ’94, la svendita dell’IRI, delle Autostrade, della Telecom, il pacchetto Treu e la conferma della legge Biagi.

Bersani diceva a San Giovanni, che all’estero ridono dell’Italia di Berlusconi… beh siamo altrettanto sicuri di come si stanno scompisciando dalle risate ora sapendo che quelli del Britannia sono ancora li pronti a svendere l’Italia ed i suoi lavoratori per le necessità del mercato (chi è sto mercato nn lo si dice mai però).

Per noi veri e sinceri comunisti cambia poco, continuare a lavorare per creare le condizioni rivoluzionarie in Italia, per creare un vasto movimento popolare contro l’UE, l’Euro e la Nato è il primo obiettivo di fase che ci conduca verso il conflitto decisivo.

W i lavoratori, W i comunisti. Organizziamoci!

Champagne sinistrato… offre a rappresentanza Draghi.ultima modifica: 2011-11-09T11:22:00+01:00da dalai87
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento