Fuori la NATO da Messina. Comunicato di CSP-Partito Comunista (Messina)

Comunicato della federazione di Messina del CSP-Partito Comunista, relativo alla notizia ormai certa dell’approdo nella città dello Stretto della NATO, che costituirà all’Arsenale Militare un centro per la demolizione delle Unità Navali dell’Alleanza Atlantica. Di seguito il comunicato:

 

Fuori la NATO da Messina

La sezione messinese di CSP – Partito Comunista si oppone con decisione ad ogni ipotesi di trasformare la nostra città nell’ennesimo polo siciliano della NATO.

Facciamo appello ai lavoratori e ai ceti popolari della città a rifiutare il ricatto messo in essere dalle forze politiche borghesi e da alcuni sindacati padronali, che in nome di un presunto “rilancio occupazionale”, vogliono far approdare nella nostra città l’organizzazione assassina dell’Alleanza Atlantica, trasformando “l’arsenale militare” in un centro per lo smaltimento delle Unità Navali della NATO.

In realtà non vi è alcuna garanzia per l’occupazione di lavoratori messinesi, non solo perché all’arsenale militare è già in atto la riduzione dei lavoratori, ma soprattutto perché la NATO non utilizza solitamente lavoratori in loco. A ciò si aggiunge l’immensa presenza di sostanze nocive ed inquinanti, come amianto e uranio nelle navi soprattutto di vecchia costruzione. Nulla potrà inoltre impedire che dal “centro d’eccellenza” non si giunga ad un “porto di guerra” (e non di semplice demolizione)  nelle sempre più prossime guerre preparate dalla NATO, dove la Sicilia ricopre un ruolo strategico, per la sua posizione geografica, determinante.

Abbiamo già visto ampiamente quanto questi soggetti politici e sindacali, non abbiano in realtà a cuore gli interessi dei lavoratori, in ultimo, con il pieno sostegno ed approvazione della distruzione dei diritti dei lavoratori (ad es. l’art.18) ed il regresso nelle condizioni lavorative, sociali e di vita delle masse lavoratrici e popolari, perpetrata dal governo dell’Oligarchia Monti.

Vediamo altresì quotidianamente come le amministrazioni e i due principali partiti cittadini, PDL e PD, trattano con indifferenza, arroganza e strafottenza le tante vertenze in essere nella città.

Si tratta, quindi, di una meschina giustificazione, di una classe dirigente locale (e nazionale) asservita agli interessi dell’oligarchia che trasforma ogni giorno di più la nostra regione in una grande base operativa (il centro di demolizioni di Messina si va ad aggiungere alla base di Sigonella dove hanno fatto il loro approdo i famigerati DRONI, al sistema del MUOS a Niscemi, alla base di Trapani-Birgi) di guerra, genocidi e ruberie, che sulla pelle dei popoli e sulle spalle di noi lavoratori, ingrassa i profitti dei monopoli bancari, finanziari ed industriali.

Costoro sono gli stessi che attaccano i nostri diritti, i nostri salari, le nostre pensioni, che costringono alla disoccupazione ed alla precarietà.

A tutti i personaggi politici e non, che in questi giorni si sono pronunciati a favore, non interessa nulla dei lavoratori e dell’occupazione, a loro interessa mettere le mani su quell’area, che per imprenditori, speculatori e costruttori rappresenta una grande occasione di profitti.

Ci chiediamo perché ad esempio invece che “centro d’eccellenza” per lo smaltimento delle navi da guerra della NATO, la nostra città non possa essere un “centro d’eccellenza” nello smaltimento dei rifiuti e la raccolta differenziata che vede la nostra città come maglia nera d’Italia, il cui ciclo porterebbe nuovi posti di lavoro nella totale sicurezza ambientale? 

Infine, invitiamo le forze politiche, sindacali e sociali anti-capitaliste ed anti-imperialiste della città, e a tutti i cittadini che hanno a cuore la pace e la giustizia sociale, a mobilitarci in modo congiunto per impedire che la nostra città sia una città complice dei terroristi della NATO.

FUORI LA NATO DA MESSINA

VIA LE BASI DELLA NATO DALLE NOSTRE TERRE E MARI

FUORI L’ITALIA DALLA NATO

PER L’AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI

E LA SOVRANITA’ POPOLARE

csp-pc,nato,no ue,guerra,imperialismo,anti-imperialismo,messina,stretto,comunisti,comunisti messina

 

Fuori la NATO da Messina. Comunicato di CSP-Partito Comunista (Messina)ultima modifica: 2012-07-10T17:40:00+02:00da dalai87
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento