PREVALE IL “LUCCICHIO” DEL GRANDE CAPITALE DI FRONTE ALLA VITA DELLE MASSE POPOLARI.

Nell’ultimo atto del governo Berlusconi, la legge di Stabilità redatta sotto dettatura della BCE e non discussa dalle finte opposizioni che compongono il comitato d’affari al servizio degli interessi del capitale e dei monopoli atlantici, oltre a contenere una serie di leggi antipopolari come la liberalizzazione dei servizi pubblici, privatizzazioni a vantaggio delle oligarchie, l’innalzamento dell’età pensionistica, la vendita di … Continua a leggere

Champagne sinistrato… offre a rappresentanza Draghi.

Dall’Unione Europea sono già arrivati nuovi diktat da aggiungere agli impegni già sottoscritti dal governo Berlusconi e controfirmati da Natolitano… “Stimiamo che nel contesto dell’attuale situazione economica la programmata strategia di bilancio non assicura il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013”. Quindi, scrive Bruxelles, “misure aggiuntive saranno necessarie per raggiungere gli obiettivi fissati per il 2012 e il 2013”. … Continua a leggere

Benvenuti nella democrazia (delle menzogne) e nella libertà(dei genocidi))

“La storia sarà con i popoli che lottano per giuste cause, mai con chi sollecita le potenze imperiali straniere a venire ad attaccare il proprio paese. Il destino che attende i criminali del CNT è scritto con inchiostro indelebile, come è rimasta scritta, la storia del martirio di un popolo, delle sua città e della sua famiglia. Avanti con il … Continua a leggere

Maledetta Primavera di Fulvio Grimaldi

Fulvio Grimaldi un raro esempio di giornalismo, sempre in prima linea nello schierarsi dalla parte dai fatti, senza asservirsi ai complotti mediatici dei media imperialisti pagando per questo. Fulvio Grimaldi un militante dell’anti-imperialismo, in questo documentario verità, racconta la cossidetta “primavera araba” che non è altro che un riassettamento dell’imperialismo in quell’area ed un attacco alle nazioni e popolazioni non … Continua a leggere

Rizzo: Uscire dall’Unione Europea e non sottostare più ai suoi ricatti non pagando più il cosiddetto debito pubblico.

Pur non avendo rappresentanza parlamentare, noi comunisti seguiamo con grande attenzione le vicende economiche del Paese e la stessa discussione che avviene nelle sedi istituzionali, anche se, per la qualità generale dei “nominati”, non ne sentiamo particolarmente la lontananza. Ci preoccupa l´ulteriore carico di sacrifici che saranno richiesti ai lavoratori italiani ed anche alle classi medie che stanno subendo un … Continua a leggere

Lotta alla casta o lotta di classe?

E’ un processo in atto da qualche anno, ad iniziare dall’intellettuale comico da 4 mln l’anno Grillo per passare ai giornalisti del giornale della borghesia italiana Rizzo e Stella del Corriere della Sera, supportati dal giornalista “rribbelle” Travaglio il sionista e su cui oggi vuol sparare gli ultimi colpi per restare in piedi alla prossima caduta di Berlusconi, anche l’ex … Continua a leggere

Il teatrino borghese

Silvio Berlusconi: “L’italia si trova indietro a causa dell’eredità del passato, bisogna cambiare le relazioni industriali, tregua sociale, coesione e patriottismo, come da appello di Napolitano. Tutti hanno il compito di rimboccarsi le maniche. Serve un piano d’azione immediato per la crescita e maggiore produttività, le parti sociali concordano e ci incontreremo con imprenditori e sindacati per un nuovo patto … Continua a leggere

Napolitano non è il mio presidente

  Da sempre un europeista ed un atlantista, un socialdemocratico anti-operaio sciovinista ed interventista. Ha lavorato al servizio degli americani logorando e distruggendo il più grande partito comunista nel mondo capitalista con la sua corrente di destra dei miglioristi raccogliendo l’eredità di Amendola. Ha sempre sostenuto posizioni antioperaie ed antisindacali, sostenitore della cancellazione della scala mobile con Craxi, a favore … Continua a leggere

Le illusioni della democrazia rappresentativa delegata

La borghesia illude i proletari sulla possibilità di cambiamenti reali.Pensare di poter cambiare la propria situazione di vita e di lavoro semplicemente con il voto nelle urne, sostituendo i rappresentanti politici dello schieramento di destra con quelli di sinistra (o viceversa) senza intaccare la struttura e il modo di produzione capitalista porta a grandi delusioni. Il voto serve a legittimare … Continua a leggere

Un po’ meno avvocati e un poco più socialisti.

Ogni volta che esplode il cossi detto “caso” i politici ed i giornali ci marciano sopra, un accusa di qua ed una di la. Il “caso” scoppia all’improvviso, poi indignazione, poi qualche condanna qua e la(forse), e poi… si ricomincia. Come al solito non esiste un analisi profonda e scientifica dei vari “casi” ed in particolare della corruzione. La corruzione … Continua a leggere