I Predoni della Nato alla conquista della Libia

di Andrea Pavone (Circolo “A.Gramsci” Riposto) Ebbe a dire Lenin cent’anni fa… “su questa base economica le guerre, finché sussiste la proprietà privata dei mezzi di produzione, sono assolutamente inevitabili… La proprietà privata, basata sul lavoro del piccolo padrone d’azienda, la libera concorrenza, la democrazia, tutte queste parole d’ordine di cui i capitalisti e la loro stampa si servono per … Continua a leggere

Analisi comunista sulle rivolte “arabe”.

Pochi hanno detto dove sono le radici reali di quanto sta accadendo in medio oriente e nel mediterraneo in queste settimane. Nonostante la questione sia oggettivamente molto complessa, specie agli occhi di studenti come noi, vorremmo provare ad utilizzare categorie di analisi spesso trascurate dalla stampa “libera” nel mondo occidentale e nel fare questo cercare di uscire anche dall’appiattimento che … Continua a leggere

Benritrombati nel 2011!

La disoccupazione in italia è del 8.7 %, con una stima della disoccupazione reale che supera il 10% , il 28.9% dei giovani è senza lavoro, gli occupati sono per la maggior parte precari (il 30% degli occupati) con salari che non corrispondono al “necessario per vivere” e con una conseguente futura pensione al di sotto dell’attuale pensione sociale per 1/5 degli italiani lavoratori oggi, … Continua a leggere

Il dopo 14 Dicembre…

Sono passati ormai tre giorni dal fatidico 14 Dicembre. Le speranze politiche degli italiani “onesti” come si definiscono sono state buttate al cesso, da un sistema politico e sociale autoreferenziale e chiuso a guscio nella conservazione dei propri interessi e degli interessi della classe dominante. E’ stata di conseguenza l’ennesima dimostrazione che la borghesia non è in grado di trovare … Continua a leggere

Il 14 Dicembre…

Comunque andrà il 14 Dicembre non è la Liberazione, Berlusconi viene fatto fuori da una parte della borghesia sia italiana che europea solo stanca del suo modo di fare e non per le sue politiche, vogliono magari uno “pulito” che non rallenti il loro piano di riforme e patti sociali. Qualunque sia la soluzione dopo la sua caduta, governo tecnico o elezioni, … Continua a leggere

La lezione greca.

E’ passata come ci si aspettava in silenzio la vittoria del Partito Comunista Greco (KKE) alle amministrative della domenica scorsa. In una anno i comunisti greci, sono cresciuti di circa 4 punti percentuali, guidando la rivolta contro il piano d’austerity dell’Unione Europea e del FMI. In Italia nessun tg e nessun giornale ha dato risalto a ciò, a differenza invece … Continua a leggere

…93 anni dopo!

Il 24-25-26 Ottobre(6-7-8 Novembre) 1917 il mondo fu sconvolto dalla più grande rivoluzione della storia. Gli operai, i soldati e i contadini, guidati dai bolscevichi di Lenin spazzarono via il regime borghese. Per la prima volta nella storia, il proletariato ruppe le sue catene e avviò il primo grande esperimento della società equa, giusta, solidale, cooperativa, libera dall’oppressione borghese. Tutto … Continua a leggere

Una bestemmia contestualizzata!

Palermo è stata militarizzata, per permettere al Presidente dello Stato Vaticano, in arte Papa Benedetto XVI, di esibirsi circondato dai potenti siciliani, da mafiosi e da ministri, nella consueta predica vuota ed ipocrita. Per far ciò, non si è badato alle spese folli e attuate secondo il modello Bertolaso, lo stesso che qualche settimana fa è venuto, qui sui nebrodi, … Continua a leggere

Capovolgere i rapporti di forza esistenti.

Indicatori di mortalità infantile migliori di quelli di alcuni paesi sviluppati confermano che Cuba è un “buon esempio” in materia di sanità pubblica. «Quando mi metto a paragonare le statistiche di Cuba a quelle degli Stati Uniti, i dati dell’Avana sono migliori» ha detto il dottor Chok-wan Chan, presidente dell’Associazione mondiale di pediatria, intervenendo a un convegno internazionale dedicato alla … Continua a leggere

Arrivano i rossi (?)

Non è più tempo di comunismo e di comunisti, il sol termine mette paura tanto da non poterlo nominare secondo la sventura Bertinotti ed il suo discepolo Nicola Vendola in arte “Nicki”. Siete retrogradi e nichilisti, la parola comunismo è caduta con il muro. Da sempre il termine comunista viene usato in senso dispregiativo, per indicare un oppositore e così … Continua a leggere