2 agosto 1980: mano fascista, regia democristiana

Nelle piazze degli anni Settanta si denunciavano le “stragi di stato” gridando slogan come «Le bombe nelle piazze, le bombe nei vagoni, le mettono i fascisti, le pagano i padroni» oppure «Piazza della Loggia, Piazza Fontana: mano fascista, regia democristiana». Oggi solo la prima parte di questi slogan comincia a essere una verità riconosciuta – a denti stretti – dai … Continua a leggere

Sabato 2 agosto 1980

Alle 10.25, nella sala d’aspetto di 2° Classe della Stazione di Bologna Centrale,un ordigno a tempo, contenuto in una valigia abbandonata, esplode uccidendo ottantacinque persone e ferendone oltre duecento. Per Bologna e per l’Italia è stata una drammatica presa di coscienza della recrudescenza del terrorismo. Non appena apparvero più chiare le dinamiche e fu palese una matrice terrorista, attribuirono la … Continua a leggere