La rivoluzione non è un pranzo di gala

Ci siamo ritrovati in una piazza così, liberaldemocratici, liberalradicali, antisocialisti, riformisti, democristiani, socialisti e comunisti che non condividono nulla, se non l’antiberlusconismo. Quella piazza vorrebbe rappresentare secondo i rappresentati politici, il “nuovo” centro e sinistra per l’alternativa al berlusconismo. Un alternativa che però sta di nulla e puzza tanto di film già visto, di compromessi che portano alle legge 30, … Continua a leggere