Per il Partito Comunista

In occasione del 91 anniversario della fondazione del Partito Comunista d’Italia ad opera di Gramsci e Bordiga, un partito di tipo nuovo, nato sulla scia della Rivoluzione Bolscevica del 1917, a Roma si è svolto un partecipato Incontro Internazionale organizzato dal partito Comunisti-Sinistra Popolare, con il Partito Comunista di Grecia (KKE) avanguardia della lotta di classe a livello nazionale ed … Continua a leggere

Quel che conta è la guarigione completa:non i lamenti ne’ i rimedi provvisori

Queste note appariranno come controcorrente, dato che quest’estate si è parlato tanto –da ogni angolazione possibile- di cifre, dati e problemi economici correnti. L’ossessiva trattazione di questi temi, d’altronde, è più che sospetta.In primo luogo perché si vuole nascondere la reale origine e causa dei gravi e crescenti problemi che preoccupano tutti. Sicchè si parla furbescamente di crisi economica e … Continua a leggere

Rizzo: Uscire dall’Unione Europea e non sottostare più ai suoi ricatti non pagando più il cosiddetto debito pubblico.

Pur non avendo rappresentanza parlamentare, noi comunisti seguiamo con grande attenzione le vicende economiche del Paese e la stessa discussione che avviene nelle sedi istituzionali, anche se, per la qualità generale dei “nominati”, non ne sentiamo particolarmente la lontananza. Ci preoccupa l´ulteriore carico di sacrifici che saranno richiesti ai lavoratori italiani ed anche alle classi medie che stanno subendo un … Continua a leggere

Il teatrino borghese

Silvio Berlusconi: “L’italia si trova indietro a causa dell’eredità del passato, bisogna cambiare le relazioni industriali, tregua sociale, coesione e patriottismo, come da appello di Napolitano. Tutti hanno il compito di rimboccarsi le maniche. Serve un piano d’azione immediato per la crescita e maggiore produttività, le parti sociali concordano e ci incontreremo con imprenditori e sindacati per un nuovo patto … Continua a leggere

Odio di Classe!

“Bisogna restaurare l’odio di classe. Perché loro ci odiano, dobbiamo ricambiare.  Loro sono i capitalisti, noi siamo i proletari del mondo d’oggi: non più gli operai di Marx o i contadini di Mao, ma «tutti coloro che lavorano per un capitalista, chi in qualche modo sta dove c’è un capitalista che sfrutta il suo lavoro. A me sta a cuore … Continua a leggere

I capitani coraggiosi

Perchè a pagare devono essere sempre i lavoratori? Alitalia e Telecom, due grandi aziende ridotte all’osso da menager e politici, ed a pagare le conseguenze sono i lavoratori. La vicenda Alitalia è di conoscenza, il nostro illustrissimo sovrano SILVIO IV da la colpa ai sindacati e ai piloti, loro sono i colpevoli. Per una volta risparmia le toghe rosse, almeno … Continua a leggere